Lemma Press

Home

Di fronte al drammatico appiattimento odierno del linguaggio, è facile osservare che la povertà del vocabolario non agisca soltanto sulla capacità di espressione, ma sulla nostra stessa facoltà di pensare e di sentire. In assenza di parole non proviamo sentimenti ma una cacofonia di pulsioni, non abbiamo pensieri ma rabbia travestita da ragione. Sotto questo profilo, leggere, leggere bene, diventa una necessità vitale.

Leggere bene vuol dire tuttavia confrontarsi ai classici, come l’alpinista affronta le Grandes Jorasses, le vette europee, poi andine, prima di affrontare gli ottomila. Classico s'intende nella doppia accezione di “ciò che costituisce il metro, nel tempo, di una data cultura” e “ciò che forma lo spirito”.

Poiché nulla vi è di grande che non sia fruibile da tutti, non di rado il confronto con i classici e con i testi degni d'essi diventa un'ascesa, in cui il lettore più legge più capisce, crescendo con il testo. Analogamente chi ignora il pentagramma può godere di un brano musicale - non occorre esser musicisti o musicologi per questo - e da lì può trarre spunto per ulteriori approfondimenti. Questa semplice osservazione ha dato origine al progetto editoriale Lemma Press.

Oggi più che mai, nella triste stagione che tende al basso, promuove l’ignoranza, scarnifica il lessico compromettendo la facoltà di giudizio; nell'epoca buia in cui ogni critica è sospetta, le obiezioni sono offese personali e il confronto cede il passo all’aggressione; oggi più che mai condividere parole, frasi articolate e qualche dubbio attraverso le pagine d’un libro è diventata una questione di sopravvivenza, non solo intellettuale. Perché ogni lettura, nella sua multiforme, imprevedibile ricchezza, è una crepa nella grigia narrazione del potere.

 

Chi siamo

Lemma Press è una Casa editrice con sede a Bergamo, fondata nel 2015 da Nicola Baudo, nipote del poeta francese Jean Tardieu.

Il progetto editoriale propone opere inedite, nuove traduzioni, classici d'altri paesi presentati per la prima volta al pubblico italiano, saggi e interpretazioni originali.

Le pubblicazioni Lemma Press hanno ottenuto importanti riconoscimenti internazionali: il volume di Konstantin Baršt Disegni e calligrafia di Fëdor Dostoevskij ha vinto il premio nazionale russo Aleksandr Nevskij nel 2017; la monografia di Krzysztof Bielawski sull'oracolo di Delfi, in coedizione con l'Università Jagellonian di Cracovia, ha vinto il premio Siemek nel 2018.

Il catalogo propone, tra l'altro, opere di Bocage, Bunin, Shakespeare e monografie su Dante, Cioran e Panikkar. Nel rispetto della tradizione italiana risalente a Manuzio, è stata posta grande attenzione alla veste grafica e al materiale impiegato.